22450011_836293183209821_5326018369360689903_n

(Lnews – Milano, 17 ott) “Con questa delibera andiamo ad estendere i vantaggi derivanti dalla domiciliazione bancaria per quanto concerne il pagamento della Tassa automobilistica ad una piu’ vasta schiera di soggetti. In questo modo Regione Lombardia prosegue nel suo percorso teso allo sviluppo di sistemi di riscossione in grado di ridurre i costi di gestione e i cui risparmi potranno essere destinati alla riduzione della pressione fiscale generale”. Lo ha detto l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, questa mattina, durante la conferenza stampa dopo Giunta, illustrando la delibera approvata oggi dall’Esecutivo di Palazzo Lombardia, relativa ai ‘Pagamenti cumulativi tassa automobilistica e riduzioni tariffarie’.

“Questa e’ una novita’ molto interessante – ha commentato l’assessore -, perche’ amplia la platea dei beneficiari della misura (*sconto del 10% per il pagamento del bollo auto)”.

I SOGGETTI BENEFICIARI – Piu’ nello specifico, la delibera individua le seguenti categorie di soggetti autorizzati ad aderire alla modalita’ di pagamento cumulativo, e quindi anche alla fruizione dell’agevolazione fiscale:

- societa’ che svolgono attivita’ di locazione finanziaria;
- societa’ che svolgono attivita’ di noleggio senza conducente;
- persone giuridiche che fruiscono dei benefici della domiciliazione bancaria tramite pagamenti in modalita’ cumulativa;
- privati acquirenti di veicoli nuovi tramite finanziamento.

VEICOLI ACQUISTATI IN FINANZIAMENTO – “Infine e’ importante evidenziare – ha rimarcato il responsabile regionale dell’Economia – che il provvedimento riguarda anche i privati che acquistano un’auto nuova in finanziamento (tramite banche o intermediatori finanziari vigilati dalla Banca d’Italia). Sara’ loro applicato uno sconto del 10% del bollo, il cui pagamento sara’ anticipato dalla banca e poi potra’ essere recuperato nella rata”.

UN SISTEMA CHE FUNZIONA – “Senza dubbio – ha concluso l’assessore lombardo – la positiva esperienza della domiciliazione bancaria del pagamento del bollo auto per i privati, avviata dallo scorso gennaio, ha rappresentato per noi un precedente importante. E’ un sistema che funziona e che abbiamo voluto allargare: attraverso la concentrazione dei pagamenti su determinati soggetti, riduciamo i costi gestionali da parte dell’ente e, grazie a questi risparmi, possiamo allargare la platea dei beneficiari dello sconto”. (Lnews)