cyberspace

(Lnews – Milano, 23 ott) “Con questa delibera di Giunta prosegue l’impegno di Regione Lombardia nel percorso di digitalizzazione degli Enti locali. In particolar modo, con questo provvedimento andiamo ad affiancare i Comuni, soprattutto quelli di dimensioni piu’ piccole e che hanno carenza di figure specializzate in materia, cosi’ da rendere piu’ semplice la condivisione di dati tra pubbliche amministrazioni, migliorando l’efficienza dei servizi pubblici erogati e il monitoraggio degli interventi realizzati sul territorio”. Lo ha detto l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia, commentando la delibera ‘Iniziative regionali per la digitalizzazione degli enti locali’, approvata questo pomeriggio in Giunta, con la quale si stanzia quasi mezzo milione di euro a bilancio 2017 e i cui destinatari sono tutti gli Enti locali lombardi che vi aderiranno.

INCENTIVI PER GLI ENTI LOCALI – “Cosi’ facendo – sottolinea l’assessore – andiamo a incentivare, compartecipando alla spesa, gli Enti locali nell’adeguamento dei propri software gestionali, in modo da consentire l’estrazione automatizzata di ‘dataset’, i famosi Open Data, e la loro successiva pubblicazione sul portale regionale www.dati.lombardia.it  Contestualmente, incentiviamo e sosteniamo lo sviluppo di servizi on line che prevedono l’utilizzo dello Spid (Sistema pubblico d’identita’ digitale) e forniamo, a titolo gratuito, il nuovo servizio di Firma digitale remota (ovvero che non necessita dell’installazione di hardware, rendendone l’utilizzo più semplice e veloce)”.

MAGGIORE TRASPARENZA E SEMPLIFICAZIONE – “In definitiva – conclude Garavaglia – con quest’intervento rendiamo piu’ trasparente l’azione delle pubbliche amministrazioni e semplifichiamo la vita ai cittadini e alle imprese che si rapportano quotidianamente con gli Enti locali”. (Lnews)