_sic4784-resized-1600

L’Assessore: confidiamo in ravvedimento da parte del Governo. “No risorse stanziate per fondo trasporto assistenza handicap”

(Lnews – Milano, 14 nov) -  “Con questa mozione la Giunta lombarda s’impegna a mettere in atto in tempi rapidissimi ogni forma di pressione possibile a livello di Stato centrale, cosi’ da evitare che il Governo faccia saltare in manovra la Carta Sconto Benzina dei lombardi”. Lo ha detto l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia in relazione alla mozione approvata, questo pomeriggio, dal Consiglio regionale, con la quale si chiede il mantenimento delle risorse nazionali attuali, destinate a finanziare le misure regionali di riduzione del prezzo della pompa della benzina e del gasolio, per i cittadini residenti nelle aree di confine, la cosiddetta ‘Carta Sconto Benzina’.

La mozione e’ arrivata oggi all’attenzione del Consiglio regionale lombardo su iniziativa della consigliera Daniela Maroni. Nei giorni scorsi l’assessore Garavaglia aveva sollevato la questione, annunciando il taglio previsto in manovra di bilancio statale del 20% del fondo che finanzia l’operazione.

PERDITE PER ALMENO 320 MILIONI DI EURO – “Quella del Governo – ha ribadito Garavaglia -, se dovesse essere confermata, sarebbe una scelta davvero stupida, in quanto, in assenza della misura attuale, si perderebbe circa un euro di imposte per ogni litro di carburante approvvigionato fuori dal territorio nazionale, per un totale di perdite stimate in circa 320 milioni di euro all’anno”.

adeguamento-sconto-benzinaOPERAZIONE SENZA SENSO – “Dunque, un’operazione senza senso – ha sottolineato il responsabile dell’Economia regionale -, che fa perdere importanti risorse allo Stato e che causerebbe un danno concreto ai cittadini e ai gestori degli impianti di carburante delle zone di confine, con una riduzione del fatturato calcolato fino al 50% e la conseguente riduzione del personale impiegato”.

ERRORE DA RISOLVERE – “A questo punto – ha concluso Garavaglia – anche in considerazione dell’approvazione all’unanimita’ della mozione, ci auguriamo che il problema venga risolto al piu’ presto dal Senato: e’ sufficiente che il Governo dia parere favorevole agli emendamenti presentati da diversi senatori Lombardi. Si tratta di un chiaro errore. Purtroppo, e’ una prassi ormai per lo Stato tagliare le risorse agli Enti locali, basti pensare che, dal 2009 a oggi, la spesa delle Regioni e’ scesa del 25%, mentre, al centro, la spesa e’ aumentata del 5%”.

MANCANO ANCHE FONDI PER IL TRASPORTO HANDICAP -”Contestualmente auspichiamo che il Governo rifinanzi il Fondo trasporto e assistenza handicap: su questa voce al momento non ci sono risorse – ha ricordato poi Garavaglia -. Zero euro rispetto ai 75 milioni stanziati nel 2017, a fronte di una spesa effettiva di circa 150 milioni. E’ una situazione imbarazzante, sulla quale il Governo deve intervenire. A questo proposito, voglio ricordare che quest’anno Regione Lombardia spendera’ per trasporto e assistenza disabili 38 milioni di euro, mentre dallo Stato sono arrivati solo 13,4 milioni”. (Lnews)