19275327_1327530464027999_6155282247268389071_n
ASSESSORE:RISPONDIAMO AI BISOGNI DEI LOMBARDI E CREIAMO SVILUPPO

(Lnews – Milano, 12 lug) “Questo assestamento di Bilancio fa segnare una grossa accelerazione sulla spesa d’investimento, nello specifico, i filoni principali dell’azione di Regione Lombardia riguardano i treni e Aler cosi’ da offrire delle risposte concrete ai bisogni dei cittadini Lombardi”. Lo ha detto l’Assessore regionale all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia commentando gli aspetti principali della manovra di assestamento di Bilancio 2017/2019 votata e approvata, ieri sera, in Commissione Bilancio e che arrivera’ in Consiglio regionale per l’approvazione definitiva il prossimo 28 luglio.

27 MILIONI DI EURO PER ALER – “I 27 milioni di euro complessivi destinati ad Aler verranno investiti su due tipologie d’interventi: rispettivamente, la prima (17 milioni di euro) riguardante la manutenzione generale degli edifici, la seconda (10 milioni di euro) destinata la messa in sicurezza e l’immediata riqualificazione degli alloggi sfitti che portera’ alla assegnazione veloce di almeno 2.000 alloggi che potranno essere destinati in gran parte alle giovani coppie”.

TRENI, PRECISA VOLONTA’ POLITICA – “Con l’assestamento – ha sottolineato Garavaglia – la Giunta esprime una precisa volonta’ politica circa il completamento del rinnovo della flotta dei treni, e contestualmente affrontiamo il tema Aler in modo concreto stanziando risorse importanti”.

UN MILIARDO E 607 MILIONI DI EURO PER L’ACQUISTO DI NUOVI TRENI – “Con l’acquisto diretto dei nuovi 160 treni, si evita di far pesare il costo sul contratto di servizio e quindi sulle tariffe come fanno tante altre Regioni – ha ricordato Garavaglia – e inoltre andremo a risparmiare. Questa positiva economia di spesa si riflettera’ in tariffe piu’ basse per i nostri pendolari e in ulteriori spazi per investimenti in materiale rotabile”. L’Assessore lombardo ha parlato di una operazione di sistema senza precedenti per il nostro Paese i cui presupposti sono stati messi fin dall’inizio di questa legislatura, grazie ad una costante gestione accorta della spesa. Sull’argomento Garavaglia ha anche precisato: “Vogliamo tranquillizzare il consigliere Enrico Brambilla: questa maxi operazione non incide sulla capacita’ d’indebitamento futura della Regione Lombardia, infatti, come si legge nella norma approvata, la rata di rimborso prestiti resta stabile nel tempo”.

‘QUELLA LOMBARDA, E’ RICETTA VINCENTE’ – “Come Regione nell’anno in corso incrementiamo la spesa d’investimento rispetto al 2013 del + 80% e + 25% sulla previsione 2017, mentre lo Stato riduce gli investimenti, registrando l’ennesimo record quanto a debito pubblico. Noi crediamo che la scelta vincente sia quella d’investire. Solo cosi’, infatti, si creano sviluppo e posti di lavoro. E’ per questo che nel complesso con quest’assestamento andiamo a mettere 240 milioni di euro di investimenti aggiuntivi, 100 dei quali destinati alla sanita’”.

IRAP AZZERATA – Continua anche il lavoro per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini, individuando soluzioni in grado di sostenere la ripresa, ponendo particolare attenzione a quelle categorie, come il mondo del commercio, che piu’ hanno sofferto la crisi in questi anni. “In questa direzione – ha proseguito l’assessore all’Economia – va l’azzeramento dell’Irap (imposta regionale sulle attivita’ produttive) per i prossimi tre anni per i nuovi esercizi commerciali nei centri storici urbani dei Comuni capoluogo e di quelli con una popolazione superiore ai 50 mila abitanti. Cosi’ facendo Regione da’ un segnale forte anche a sostegno dei nostri centri commerciali naturali e dei negozi di vicinato”. Qui la cifra stanziata in assestamento e’ pari a 20 milioni di euro.

ANNO DELLA CULTURA – Via libera anche all’Anno della Cultura: vengono stanziati 500 mila euro. L’iniziativa punta a mettere a sistema l’intera offerta culturale lombarda per aumentare, con manifestazioni, mostre, festival, eventi e iniziative in tutta la Regione, l’attrattivita’ dei territori e dunque puntare al loro sviluppo.

ALTRI CONTRIBUTI – Nell’assestamento sono previsti, inoltre, e qui riportati a titolo esemplificativo ma non esaustivo, altri importanti contributi, quali, 3 milioni di euro per opere di depurazione, 4 milioni di euro per il dissesto idrogeologico, 1,8 milioni di euro per gli impianti sportivi, 1 milione di euro per il Duomo di Milano, 500 mila euro per sostenere le produzioni del Teatro alla Scala, 6 milioni di euro per completare la Variante Lecco-Bergamo, 2 milioni di euro per l’acquisto di strumenti tecnologicamente avanzati per disabili.
(Lnews)