20139887_798248570347616_2773227391771195445_n

20139887_798248570347616_2773227391771195445_n“ATTIVEREMO CONTINUO CONFRONTO CON TERRITORI E FAMIGLIE”

(Lnews – Milano, 24 lug) “A partire dal prossimo anno scolastico, i servizi per l’inserimento scolastico degli studenti con disabilita’ sensoriale che facevano capo alle Province, passeranno sotto la responsabilita’ di Regione Lombardia che si fara’ carico anche di tutte le problematiche legate a questo delicatissimo tema mettendo fine ad una situazione di grande disomogeneita’. Abbiamo predisposto delle Linee guida, sara’ compito adesso delle Ats darne attuazione. Lunedi’ prossimo approveremo una delibera che ci permettera’ di essere pienamente operativi in apertura dell’anno scolastico”. Lo annunciano gli assessori al Welfare Giulio Gallera, all’Economia Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia e Reddito di autonomia e Inclusione sociale Francesca Brianza, a margine dell’incontro operativo di questa mattina, a Palazzo Lombardia, con i direttori generali delle 8 Ats lombarde, durante il quale e’ stata messa a punto la delibera che andra’ in Giunta lunedi’ 31 luglio, che conterra’ anche l’avviso per il coinvolgimento degli operatori del settore.

ASSESSORE GALLERA – “L’obiettivo primario di Regione Lombardia – ha sottolineato l’assessore Giulio Gallera – e’ garantire agli studenti con disabilita’ sensoriale servizi di qualita’ e allo stesso tempo in assoluta continuita’ con quanto proposto fino adesso. Desidero, inoltre, rassicurare le famiglie sul fatto che tutti i servizi saranno attivi gia’ a partire dal nuovo anno scolastico. Contatteremo una ad una tutte le famiglie coinvolte e le informeremo della nuova offerta. Insieme alle Ats abbiamo lavorato alla stesura di un documento per il coinvolgimento delle realta’ del territorio che operano nel settore, che andra’ in giunta tra una settimana. Saranno proprio le ATS a formare un elenco di soggetti idonei in base a specifici criteri finalizzati a garantire qualita’ e professionalita’”.

ASSESSORE BRIANZA – “E’ stato un incontro molto produttivo – ha affermato l’assessore Brianza – stiamo lavorando in sinergia con le Ats e con le realta’ del territorio per mettere a regime, prima dell’inizio dell’anno scolastico, un sistema che andra’ a garantire gli adeguati servizi di assistenza ai ragazzi con disabilita’ sensoriale. Dopo il passaggio di competenze dalle Province, Regione Lombardia prende in carico la gestione di un servizio indispensabile per i nostri ragazzi disabili e va a colmare le lacune lasciate dal Governo piu’ intento a fare propaganda che a risolvere realmente i problemi delle famiglie”.

ASSESSORE GARAVAGLIA – “Vogliamo arrivare ad un servizio di elevata qualita’ – ha ribadito Garavaglia -, complessivamente stiamo parlando di 1.500 famiglie su tutto il territorio lombardo da seguire. Questo e’ un anno di transizione importante che ci consentira’ di andare a regime, migliorando il vecchio modello gestionale che era in capo alle Province. Standardizzeremo il servizio in modo omogeneo su tutto il territorio senza lasciare buchi: solo passi avanti, nessun passo indietro. Stiamo lavorando un modello inclusivo cosi’ da permettere alle famiglie di poter scegliere per i propri figli tra una vasta platea di soggetti erogatori con qualita’ e professionalita’ tutte ben consolidate. In quest’ottica anche il ruolo della comunicazione sara’ essenziale cosi’ da garantire un’ampia partecipazione alle realta’ che avranno le caratteristiche previste dall’avviso che sara’ pubblico il prossimo 31 luglio”. (Lnews)