foto 1

 

(Lnews – Milano, 30 mag) “E’ un processo di razionalizzazione che parte da lontano e che proseguira’ nei prossimi anni, ci sono stati degli slittamenti dovuti al posticipo dell’applicazione della ‘norma Madia’ decisa dal Parlamento, porteremo in Giunta comunque il piano come previsto, entro la fine di settembre, perche’ siamo gia’ pronti”.E’ quanto ha affermato l’assessore regionale all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia intervenuto, questo pomeriggio, in Commissione Bilancio per fare il punto sul piano di riordino e riorganizzazione degli enti dipendenti e delle societa’ di Regione Lombardia.

LA NOSTRA REGIONE GIA’ VIRTUOSA – “Nel caso di Regione Lombardia – ha evidenziato Garavaglia – parliamo di una realta’ molto piu’ semplice, senza carrozzoni. In ogni caso, vogliamo razionalizzare e andare a valorizzare il piu’ possibile le partecipazioni e, contestualmente, garantire efficacia ed efficienza nell’azione di queste societa’ per quanto attiene il raggiungimento degli obiettivi”.

GIA’ FATTE OPERAZIONI IMPORTANTI – “Gia’ nella precedente legislazione sono state fatte operazioni significative – ha ricordato l’assessore lombardo – in questa legislatura abbiamo gia’ fatto molto, in particolare, la riduzione di Aler da 13 a 5 societa’, si e’ trattato di un grosso abbattimento in termine dei costi, sia per compensi che numero di componenti del Cda. Inoltre, abbiamo eliminato il sistema duale con il tradizionale per garantire una migliore funzionalita’”.

ABBIAMO ANTICIPATO LA ‘MADIA’- “Nella legge regionale 34 del 2016 abbiamo di fatto anticipato con un piano di razionalizzazione il percorso e allargando lo spettro con una visione un po’ piu’ ampia rispetto alla norma nazionale” ha aggiunto Garavaglia.

VENDITA DEL CALL CENTER PIU’ GROSSA PRIVATIZZAZIONE ULTIMI ANNI -
“L’operazione piu’ importante e’ stata la vendita del call center di Lombardia Informatica con 890 dipendenti – ha evidenziato Garavaglia – venduta per 12 milioni e mezzo di euro partendo da una base d’asta di piu’ di 2 milioni di euro piu’ 1,3 di avviamento. Questa e’ stata la piu’ grossa privatizzazione fatta nel nostro Paese negli ultimi anni”.

NAVIGLI LOMBARDI IN EXPLORA ENTRO FINE ANNO – “Per quanto concerne l’ accorpamento di Navi’gli Lombardi questa entrera’ come ramo d’azienda in Explora. Siamo nei tempi e chiuderemo la partita entro la fine dell’anno. Explora come soggetto unico in Lombardia che affronta il tema della promozione turistica e’ un fatto rilevante, tanto piu’ dopo il fallimento delle nostre province conseguente alla Legge Del Rio. Abbiamo cosi’ messo a sistema il tema turismo”.

LA CABINA REGIA INTERASSESSORILE FUNZIONA – L’assessore lombardo ha poi evidenziato il prezioso lavoro della “cabina di regia” interassessorile, avviata in questi mesi, che ha tra i suoi obiettivi un ulteriore miglioramento delle performance della Centrale acquisti di Regione Lombardia (Arca). “Siamo
gia’ arrivati a piu’ di 100 mila operazioni all’anno che passano sulla piattaforma informatica – ha sottolineato l’assessore lombardo – per un valore di 12 miliardi e mezzo all’anno delle gare”.

LOMBARDIA INFORMATICA SEMPRE PIU’ BROKER – “Con Lombardia Informatica stiamo valutando un’integrazione sempre piu’ efficace con Arca la nostra Centrale acquisti – ha concluso Garavaglia – che e’ una realta’ molto in salute e con grandi potenzialita’. Per Lombardia Informatica stiamo pensando ad un ruolo sempre piu’ di broker e sempre meno di produttore in prospettiva. E’ essenziale sempre comprendere come cambia il mondo e avere un team qualificato che sappia capire in che direzione vanno i processi di innovazione”. (Lnews)