download

“COSTO CURE DI CHI VIENE DA FUORI REGIONE SUPERA NOSTRO SCONTO. SPENDIAMO 30 MILIONI PER ACCOGLIERE MALATI OFFRENDO ECCELLENZA”

(Lnews – Milano, 13 mar) “Il ministro Lorenzin ci ha alzato la palla. Il conto è presto fatto: quanto ha perso Regione Lombardia per lo sconto che abbiamo fatto alle Regioni da cui provengono coloro che scelgono di venire a curarsi da noi perché sanno di poter contare sulla nostra eccellenza sanitaria? Quanto abbiamo perso dalla cosiddetta ‘mobilità attiva’ è superiore, circa 30 milioni di euro, a quello che costerebbe il dimezzamento del superticket, ossia 25 milioni di euro. E’ anche uno dei motivi per cui abbiamo chiesto al governo di rivedere la sua posizione. Su questo siamo ottimisti”.

Così l’assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia Massimo Garavaglia intervenuto oggi in diretta alla trasmissione ‘Orario continuato’ su Telelombardia.

GIUSTO NON PERMETTERE RIDUZIONI TICKET A CHI E’ IN DEFICIT“Un conto è chi abbassa il ticket – ha spiegato l’assessore Garavaglia – e si trova in una situazione deficitaria: in questi giorni abbiamo letto sui giornali che ci sono Regioni che incassano un quarto del ticket che invece viene introitato in Lombardia o in Veneto. Allora se in quella Regione si pratica uno sconto sui ticket, il governo fa bene a dire che non è giusto, visto che poi qualcun altro dovrà ripianare i conti e alla fine ‘paga sempre Pantalone’”.

CHIEDIAMO DI ABBASSARE LE TASSE“Dato che la Lombardia è a pareggio da sempre – ha sottolineato Garavaglia – e non ha nessun tipo di problema, se ritiene di abbassare le tasse, noi chiediamo solo di poterlo fare. Ribadisco che la nostra è una posizione difendibile e sono convinto che alla fine una soluzione con il governo si troverà”. (Lnews – segue)