Lombardia Speciale, Garavaglia: In Lombardia viene investito il 37,2% del totale nazionale del 5 per mille

Milano, 8 Febbraio 2017 – “Non soltanto i lombardi, ma anche cittadini di altre regioni destinano il loro 5 per mille ad enti ed associazioni di ricerca che lavorano in Lombardia: un riconoscimento della loro eccellenza su scala nazionale”.Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione, l’ultimo studio di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it), e prosegue:“Associazioni, enti di ricerca e di volontariato lombardi che si impegnano quotidianamente per il bene di tutti vedono riconosciuto il loro valore: quasi il 40% del totale nazionale del 5 per mille finanzia le loro attività: anche in questo, la Lombardia e i lombardi sono esempio di qualità e buone pratiche per il resto del paese”.

Lombardia Speciale, Garavaglia: Reti d’impresa aiutano sviluppo e internazionalizzazione

Milano, 17 Gennaio 2017 – “Le reti di collaborazione tra imprese permettono di sviluppare sinergie tra gli attori coinvolti, e favoriscono l’internazionalizzazione”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, l’ultimo studio di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Il maggior numero di reti è in Lombardia: il 17% del totale nazionale. Molte imprese lombarde hanno medie o piccole dimensioni, e questo strumento permette di aumentare la loro competitività, mantenendo la loro autonomia. Come Regione Lombardia”, conclude Garavaglia “sosteniamo concretamente lo sviluppo e l’innovazione delle nostre imprese attraverso numerosi bandi, tra cui “Innovalombardia”, già attivo, e “Al Via”, di prossima pubblicazione”.  

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: Lombardia in crescita, Regione favorisce la ripresa

Milano, 18 Ottobre 2016 – “Il Pil lombardo cresce più di quello italiano. E le previsioni prevedono che il distacco aumenterà ancora nei prossimi anni: +1,3% per la Lombardia, +1% per l’Italia. Poi queste sono previsioni: nella realtà il dato della Lombardia storicamente si conferma, mentre quello dell’Italia è sempre inferiore. Il modello lombardo è vincente, è da esportare nel resto d’Italia, non da distruggere come si vuol fare con la proposta di modifica costituzionale. Se vince il SI, quasi tutto sarà gestito da Roma. Ma i dati mostrano che quando siamo noi sul territorio che gestiamo le risorse, si ottengono risparmi e servizi migliori”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dello studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “La produzione industriale, gli ordini esteri, e soprattutto il fatturato totale crescono in Lombardia. Invece, la media nazionale peggiora. Il modello lombardo è un esempio di buone pratiche e di ottima gestione che va riprodotto e messo a sistema, penalizzato a favore del governo centrale inefficiente”.

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: Lombardia prima regione d’Italia per imprese di comunicazione

Milano, 12 Settembre 2016 – “Le imprese che si occupano di comunicazione e pubblicità in Lombardia sono un quarto del totale nazionale. Il 50% degli addetti dell’intero settore nazionale lavora nella nostra regione. Questi dati mostrano come, per un settore innovativo e in costante sviluppo come quello della comunicazione, la Lombardia sia il posto giusto dove investire”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia a commento dell’ultimo studio di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it).

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: Garanzia Giovani in Lombardia è un successo

Milano, 1 Agosto 2016 – “Il programma Garanzia Giovani, che offre misure di politiche attive per giovani dai 15 ai 29 anni, nella nostra regione è un successo: tutte le iscrizioni al programma prese in carico hanno avuto un riscontro concreto attraverso l’attivazione di un percorso formativo professionalizzante o con un offerta lavorativa vera e propria”.Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia a commento dello studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it).“La media nazionale, per quanto riguarda il rapporto presi in carico / attivazione di un politica attiva si ferma al 50%, contro il nostro 100%, dato unico in Italia.Ma soprattutto, degli oltre 60 mila presi in carico, 53.300 giovani sono stati inseriti nel mondo del lavoro, ben l’88%.Regione Lombardia ha stanziato con questo strumento 52 milioni di euro, oltre il 30% dell’intera dotazione finanziaria nazionale. Il lavoro dell’Assessore Aprea, che ha curato la realizzazione del programma, e di tutta Regione Lombardia è stato incentrato sulla necessità di creare un sistema di operatori pubblici e privati che cooperino per facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro, sull’attenzione alla persona e sul ricorso ai costi standard: abbiamo così garantito qualità, efficienza e, cosa che più interessa ai nostri giovani, risultati concreti.I 53.300 giovani inseriti nel mondo del lavoro sono un ottimo risultato, ottenuto perché le politiche attive in Lombardia sono gestite dalla Regione. Se fossero state gestito dallo Stato, come previsto dalla riforma costituzionale, secondo voi  si sarebbero ottenuti gli stessi risultati?Un motivo in più, questo, per dire NO al referendum costituzionale di Ottobre, affinché la Regione possa continuare a garantire questi servizi d’eccellenza, che, dati alla mano, quando sono gestiti dallo Stato costano molto di più, con risultati più scarsi.”

Lombardia Speciale, Garavaglia: abbiamo il miglior sistema ospedaliero d’Italia

‘PRIMI ANCHE A PAGARE FORNITORI CON ANTICIPI DA RECORD’

MILANO, 25 luglio 2016 - “I Lombardi riconoscono l’eccellenza del nostro sistema ospedaliero: i dati che riguardano l’emigrazione sanitaria regionale attestano come solo il 3% dei lombardi, la percentuale più bassa d’Italia,  scelga di farsi curare fuori dalla sua regione, contro una media nazionale di quasi il 9%, con picchi del 20% del Molise e 19% di Calabria e Puglia”. Interviene così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione, a proposito dell’ultimo approfondimento di Lomba rdia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Negli ultimi 5 anni si è anche ottenuto un miglioramento: nel 2009 l’emigrazione sanitaria lombarda arrivava al 3,4%, oggi è scesa al 3%; la fiducia dei cittadini è quindi aumentata”. “Inoltre -, conclude Garavaglia, “la Lombardia è la regione che ha il maggior credito verso le altre regioni per la mobilità sanitaria dei pazienti: ci spetta un rimborso di 534 milioni di euro. Un eccellenza, quella dei nostri ospedali, riconosciuta non solo dagli stessi lombardi, ma anche dai cittadini delle altre regioni”. Sul tema complessivo dei costi di rimborso delle cure, all’estero per un lombardo o per uno straniero qui, occorre – è la proposta di Garavaglia – che le diverse partite vengano gestite in un unico fondo, in cui lo Stato fa le opportune compensazioni. Si tratta di cent inaia di milioni di euro sottratti ai lombardi”.

PAGAMENTI, TUTTA LA FILIERA DEVE ESSERE VIRTUOSA – Un altro dato di qualità riguarda i tempi di pagamento. Intervenendo oggi in diretta alla trasmissione televisiva ‘Orario continuato’, su Telelombardia, Garavaglia ha ricordato che “siamo anche i primi a pagare con anticipi da record i fornitori”. “Questo è un secondo dato oggettivo – ha detto l’assessore -, ricordo che siamo l’unica regione a statuto ordinario che non ha preso un euro dal Governo per il ripiano dei debiti della pubblica amministrazione. Non solo non abbiamo preso un euro, ma da quando governa il presidente Maroni abbiamo ulteriormente anticipato i pagamenti”. Uno dei problemi principali delle aziende è la liquidità: “Regione Lombardia riesce a pagare con 13 giorni di anticipo rispetto alla scadenza – ha precisato Garavaglia – . Ma poiché non ci acconte ntiamo mai, il tema su cui stiamo lavorando, e che sarà oggetto di un provvedimento, è il pagamento alla seconda e terza linea. Se noi paghiamo con 13 giorni di anticipo e il fornitore, come seconda e terza linea, paga i suoi in ritardo non va bene. L’anticipo virtuoso deve riguardare tutta la filiera. Ci stiamo lavorando”.

GARANZIA GIOVANI VERO REDDITO DI AUTONOMIA – “Anche qui – ha aggiunto l’assessore lombardo – I numeri parlano chiaro. In Regione con questa operazione abbiamo attivato 53 mila posti di lavoro, tra posti a tempo indeterminato, determinato, apprendistato e tirocinio. Questo è il vero reddito di autonomia, prima cosa è avere un posto di lavoro, poi ci sono fasce particolari dove intervieni in altro modo. Il tema vero è trovare un posto, e con questo strumento molte persone hanno trovato un reddito”. “Questo funziona – ha concluso non senza una vena di polemica -  perché è una competenza in mano alla Regione. Noi siamo per il mantenimento di questa competenza, perché questi sono i risultati. Se Roma gestisse il reddito di autonomia i Lombardi troverebbero 53 mila posti di lavoro?”.

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: turismo in Lombardia in crescita, anche dopo Expo

20 Luglio 2016 – “Nel 2015 gli arrivi di turisti in Lombardia sono aumentati, rispetto al 2014, dell’11%. E considerando gli ultimi 5 anni sono aumentati quasi del 30%.” Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dello studio di Lombardia Speciale dedicato al tema del turismo (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it).

“Con la conclusione dell’Expo il numero di turisti non è diminuito, anzi è aumentato del 12% nei primi tre mesi del 2016, rispetto all’anno precedente. Questi numeri dimostrano l’attrattività crescente dei nostri territori, ricchi di bellezza, storia e cultura, ancora sconosciute ai più. Come Regione Lombardia investiamo su questa crescita, con 60 milioni di euro stanziati nell’ultimo anno, affinché possa continuare questo trend positivo a beneficio non solo dei turisti, ma di tutta la nostra regione e di tutti i lombardi”.

 

 

Lombardia speciale, Garavaglia: Lombardia leader nel settore biotecnologico

Milano, 6 Giugno 2016 – “In Lombardia si punta sulla ricerca e sull’innovazione: nell’industria biotecnologica siamo primi per numero di imprese, quasi il 30% del totale nazionale è lombardo, e soprattutto per fatturato: su un totale di 9,4 miliardi di euro, più del 50% è prodotto in Lombardia.” Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dello studio di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it), da oggi online. “Ma questi risultati non sono casuali: se in totale, su scala nazionale, gli investimenti nel settore hanno raggiunto un totale di quasi due miliardi, Regione Lombardia da sola ne ha stanziato quasi il 30%, più di 500 milioni di euro.  Questo dimostra la nostra attenzione, concreta, nei confronti dell’innovazione, della ricerca e delle imprese, elementi imprescindibili per la ripresa e lo sviluppo”.

 

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: Regione Lombardia e’ la regione che costa meno ai cittadini ed eroga i servizi migliori

Milano, 18 Maggio 2016 – “In Lombardia ogni mille abitanti solo lo 0,33% è dipendente regionale: la percentuale più bassa d’Italia”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Ma è importante sottolineare soprattutto il costo di questi dipendenti: 18,75 euro a cittadini, contro i 29,38 del Veneto e i 35,22 dell’Emilia Romagna, per non parlare dei 144,73 del Molise o 105,31 della Basilicata. Questi dati vanno letti assieme ai risultati ottenuti da Regione Lombardia: ha la spesa regionalizzata più bassa, i tempi di pagamento migliori d’Italia, i servizi più efficienti. Insomma,” conclude Garavaglia, “se le altre regioni adottassero il modello lombardo, accogliendo i costi standard,  si otterrebbero forti risparmi e servizi migliori per tutti”.

 

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: preparazione scolastica studenti lombardi tra le piu’ elevate in Europa

Milano, 19 Aprile 2016 – “Nell’ultimo studio Ocse – Pisa, il cui obiettivo è di valutare le competenze degli studenti quindicenni, emerge chiaramente come i ragazzi lombardi abbiano un ottimo livello di preparazione tecnica e scientifica”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia a commento dello studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Le performance in matematica raggiungono un punteggio di 517, superiore alla media Ocse (494) e a quella italiana (485). Discorso analogo può essere fatto per scienze e per la capacità di lettura. Questi dati”, conclude Garavaglia, “attestano con evidenza quanto i giovani lombardi ricevano un’istruzione di qualità, finalizzata a dar loro conoscenze approfondite e tutti gli strumenti per un agevole inserimento nel mondo del lavoro. Inoltre, questa è la dimostrazione che non serve dare più risorse per ottenere più qualità: infatti, le regioni del Nord spendono meno di quelle del centro e del sud, e offrono una qualità superiore. Quindi, un’applicazione seria dei costi standard porterebbe dei benefici a tutto il sistema”.

 

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: in Lombardia meno pensioni assistenziali che nel resto d’Italia, grazie a controlli e trasparenza

Milano, 11 Aprile 2016 - “Mentre si discute della riforma delle pensioni, in Lombardia l’INPS eroga il numero minore di prestazione pensionistiche assistenziali: il 30% circa in meno rispetto alla media nazionale”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it), e prosegue: “Con un’ età media in aumento, e quindi a un sempre maggior numero di pensioni, il sistema lombardo garantisce a coloro che veramente necessitano pensioni sociali e assistenziali di averne accesso, impedendo sprechi grazie a controlli efficienti, che permettono risparmi per l’INPS stesso, a beneficio di tutti i contribuenti. Sarebbe una buona cosa se in tutto il paese le cose funzionassero come in Lombardia: si risparmierebbero altri 4 miliardi”.

 

 

Lombardia speciale, Garavaglia: Lombardia prima regione in Italia per raccolta plastica

MILANO, 4 Aprile 2016 – “Un quinto degli imballaggi in plastica raccolti in Italia durante il 2015 arriva dalla Lombardia”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dello studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “La raccolta della plastica in Lombardia è aumentata del 5% rispetto all’anno precedente. Regione Lombardia sostiene e promuove una cultura ecologica, sempre più eco-friendly, improntata al riciclo e in grado di garantire ingenti risparmi”.

Lombardia speciale, Garavaglia: Lombardia in prima linea nella lotta all’inquinamento e allo spreco

MILANO, 14 Marzo 2016 – “La Lombardia è una regione virtuosa in ambito ecologico: mentre in Italia mediamente solo il 25% dei rifiuti viene riciclato, in Lombardia più del doppio: il 56%, più di tutte le altre regioni”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dell’approfondimento da oggi online di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/). “Non solo”, prosegue Garavaglia, “Solo l’1% dei rifiuti viene direttamente conferito in discarica, contro la media nazionale del 31%. Questo anche grazie alle nostre iniziative, come Regione Lombardia, per evitare inquinamento e sprechi: penso al Piano Regionale di Gestione Rifiuti, approvato nel 2014, all’ecotassa, e alle tante iniziative di prevenzione dello spreco realizzate (la spesa in cassetta, la promozione della filiera corta, il compostaggio domestico, la devoluzione dell’invenduto)”

Lombardia Speciale, Garavaglia: l’export del design lombardo del mobile vale un quarto del totale nazionale

MILANO, 1 Marzo 2016 – “L’export del design del mobile delle aziende lombarde vale 1,8 miliardi di euro, pari al 27% del totale nazionale. Più di un quarto dell’export nel mercato del design in Italia, è lombardo”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, l’approfondimento, da ieri online, di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Regione Lombardia ha voluto aiutare concretamente questo mercato d’eccellenza con 24 milioni per favorire l’internazionalizzazione e lo sviluppo, ma anche con bandi come il “Design Competition 2016” e la legge “Manifattura diffusa creativa e tecnologica 4,0”, quest’ultima in grado di convogliare anche risorse comunitarie e nazionali per un totale di 580 milioni, destinati alle imprese lombarde del settore, per permettergli di emergere come eccellenze non solo locali, ma internazionali”.

 

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: Regione Lombardia investe più di tutti per i treni

Milano, 22 Febbraio 2016 – “Nel periodo 2005-2015, Regione Lombardia ha investito complessivamente 1 miliardo e 654 milioni di euro per il trasporto su rotaie, di cui 640 milioni tra il 2013 e il 2015” Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Nessuno, in Italia, ha investito come noi per il trasporto dei pendolari. Un quarto dei viaggiatori giornalieri italiani utilizza i mezzi di trasporto della nostra regione, e nel bilancio regionale del 2015 abbiamo voluto aumentare i fondi ad essi destinati con ulteriori 134 milioni di euro”. “Inoltre”, conclude Garavaglia, “le nostre reti ferroviarie sono anche le più estese e con più treni: in Lombardia ci sono 2300 corse giornaliere, contro le 1738 che si ottengono sommando insieme Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna”.

Lombardia Speciale, Garavaglia: se tutte le regioni adottassero i costi di Regione Lombardia si avrebbe un risparmio di 68 miliardi

Milano, 16 Febbraio 2016 – “Lo Stato italiano per “fare lo stato”, cioè per erogare servizi come la scuola, la giustizia, la mobilità, e in generale tutte le funzioni, in Lombardia spende 2.265 euro pro capite, contro una media nazionale di 3.600 euro. Questo grazie al sistema Lombardia, che garantisce qualità ed efficienza nell’erogazione dei servizi.” Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da ieri online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “Se tutte le regioni italiane avessero i costi di Regione Lombardia”, prosegue Garavaglia, “si produrrebbe un risparmio di 68 miliardi di euro: pari a due volte l’IRPEF pagata dai cittadini lombardi”

 

 

Lombardia Speciale, Garavaglia: Regione Lombardia prima per tempi di pagamento

Milano, 8 Febbraio 2016 – “La Lombardia, rispetto alle altre regioni e ai ministeri, ha i tempi di pagamento più veloci: una media di 9 giorni in anticipo a fronte di una media nazionale di 0,6 giorni d’anticipo rispetto alla scadenza. E questo sia per la gestione ordinaria, dove paghiamo con un anticipo di 10 giorni, sia per quanto riguarda la gestione sanitaria, con un anticipo di 3,8 giorni; la media statale è pari rispettivamente a 2,7 giorni di ritardo per la gestione ordinaria e 0,15 giorni d’anticipo per quella sanitaria”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, l’odierno studio di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/), e prosegue: “Questo primato è stato ottenuto senza ricorrere ad anticipazioni di cassa e senza impiego di risorse pubbliche: è frutto di un ottima gestione del bilancio e di un monitoraggio costante. Tutto ciò a beneficio dei fornitori e delle imprese del nostro territorio, che possono godere di una rapida messa in circolo di liquidità”

 

________________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: Lombardia prima regione agricola d’Italia

Milano, 18 Gennaio 2016 – “In uno studio ISTAT, si attesta che nel 2014 l’agricoltura lombarda ha prodotto un valore pari a 36,5 miliardi di euro,  un sesto del totale nazionale (il 16,7%), in aumento dello 0,6% rispetto all’anno precedente, e in costante crescita”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da oggi online di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it).

“Nello stesso anno, il valore dell’industria alimentare e delle bevande collegata al sistema agroalimentare è stato pari al 23,9% del totale nazionale. La Lombardia è la prima regione agricola d’Italia, e tra le prime in Europa: produce il 37% del latte italiano, il 42% del riso italiano, il 40% dei prodotti suinicoli italiani. E’ prima anche per superficie dedicata all’agricoltura e per numero di aziende agricole. Tutti questi primati”, conclude Garavaglia, “sono resi possibili dalla solidità delle nostre aziende agricole, che noi, come Regione Lombardia, abbiamo sempre voluto sostenere, per esempio attraverso la gestione del programma FEASR per lo sviluppo rurale. Lavoriamo e continueremo a lavorare per aiutare la crescita di questo settore d’eccellenza.”

 

________________________________________

 Lombardia Speciale, Garavaglia: Lombardia unico traino per la ripresa del Paese

Milano, 14 Dicembre 2015 – “Se si può parlare di ripresa in Italia, il merito va in gran parte alla Lombardia: è infatti uscita dalla crisi prima del resto d’Italia, e i dati dell’ultimo Rapporto 2015 della Banca d’Italia sulle economie regionali lo confermano”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dell’odierno approfondimento di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it). “A Giugno 2015, il Pil della Lombardia era in crescita dello 0,2%, mentre quello nazionale era addirittura in negativo: -0,4%. Nei primi sei mesi dell’anno si sono visti anche sviluppi nel settore manifatturiero (+0,9% rispetto al 2014), mentre l’export è salito del 1,6%. In generale, la produzione industriale è salita dello 0,7%, un altro ottimo segnale per credere nella ripresa. Inoltre”, conclude Garavaglia, “in un indagine effettuata dalla Banca d’Italia su più di 330 imprese della nostra regione, emerge come il 46,7% di esse abbia visto aumentare il proprio fatturato nella prima metà del 2015. Sono tanti segni che dimostrano come la Lombardia stia uscendo dalla crisi, reagendo e investendo nello sviluppo e nella ripresa.”

 

________________________________________

Lombardia Speciale , Garavaglia: Lombardia prima regione d’Italia per traffico merci, Malpensa miglior aeroporto europeo

Milano, 30 Novembre 2015 – “L’aeroporto di Malpensa è il primo in Italia per lo scalo delle merci: più della metà di quelle che arrivano o partono dall’Italia passa da qui. Nel mese di Ottobre sono state movimentate nello scalo lombardo 46.535 tonnellate di merci, a fronte di un totale italiano di 90.068 tonnellate”. Queste le parole di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, a commento dello studio odierno di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/). “Questi numeri confermano il primato lombardo nell’ambito del commercio internazionale: se si considerano anche gli aeroporti di Bergamo, Linate e Brescia, si arriva a 560.435 tonnellate di merci nei primi 10 mesi del 2015, pari al 69% del totale nazionale. Solo Malpensa, nello stessi periodo, ha coperto il 51,7% del traffico nazionale. E questo non solo grazie “all’effetto EXPO”, nel 2014 Malpensa raggiungeva il 49,1% nazionale. Inoltre,” conclude Garavaglia, “Malpensa è stato premiato dall’ACI Europe come miglior aeroporto europeo. Insomma, un’eccellenza riconosciuta sia a livello nazionale, che internazionale.”

________________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: con il progetto minibond aiutiamo imprese lombarde

 Milano, 23 Novembre 2015 – “Per aiutare concretamente le imprese lombarde a superare questo momento di crisi abbiamo stanziato 320 milioni con il “progetto minibond”, uno strumento dedicato alle aziende per reperire fondi attraverso canali alternativi alle banche, facilitando l’accesso al credito, per finanziare i propri piani di investimento”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da oggi online di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/). “Il progetto prevede 300 milioni per l’acquisto, da parte di Finlombarda, di minibond emessi dalle aziende; 2,5 milioni per voucher destinate alle aziende per finanziare gli oneri legali e burocratici legati all’emissione dei minibond, e infine 18 milioni per il fondo di garanzia, in grado di offrire una parziale copertura del rischio.  Siamo la prima regione d’Italia, sia per emittenti (circa 1/3 del totale nazionale), sia per emissioni (il 42% nazionale). Attraverso questo tre misure, Regione Lombardia vuole dare una mano concreta alle imprese lombarde, favorendole negli investimenti e quindi nella ripresa.”

________________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: Regione investe sulla formazione continua

Milano 17 Novembre 2015 – “La formazione continua è uno strumento efficace per l’aggiornamento del lavoratore e per la sua riqualificazione professionale. Per noi è fondamentale: infatti la Lombardia è la regione in cui sono stati approvati più piani formativi, il 27% del totale nazionale” Viene così commentato lo studio, da ieri online, di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/) da parte di Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, che prosegue: “Nel mondo lavorativo rimanere al passo coi tempi è assolutamente necessario, specialmente nell’ambito dell’innovazione tecnologica. Per questo, Regione Lombardia ha stanziato ingenti fondi: penso ai 4 milioni di euro per favorire le esigenze formative coinvolte in EXPO, anche in un ottica post-evento, o ai 15 milioni per la formazione continua per il riallineamento delle competenze e delle conoscenze. Come Regione Lombardia vogliamo favorire questi processi formativi, e i dati ci danno ragione: siamo la regione con la più alta partecipazione a piani formativi, sia da parte delle imprese ( il 25,9% del totale nazionale, tra il 2008 e il 2014)  che da quella dei lavoratori ( il 28,2% del totale nazionale, nel 2013)”.

________________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: le nostre politiche attive permettono ripresa e occupazione

Milano, 9 novembre 2015 – “Rispetto alle altre regioni, la Lombardia mostra concreti segnali di ripresa, e i numeri lo confermano” Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, lo studio da oggi online di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/), e prosegue: “La disoccupazione nel 2014 ha raggiunto una media nazionale del 12,7%, in Lombardia del 8,2%. Questo grazie anche alle misure che, come Regione, abbia promosso: penso ai POR – FSE, che hanno permesso, con 800 milioni di investimenti, una produzione di redditi pari a circa 7 miliardi, e conseguentemente un aumento del PIL regionale pari allo 0,3%. Ma anche “Dote Unica Lavoro”, gestito dall’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia Valentina Aprea, con quasi 80.000 doti assegnate e più di 52.000 persone avviate al lavoro, è un punto di riferimento a livello nazionale di come attraverso le politiche attive si possa favorire la ripresa e l’occupazione, in modo concreto ed efficace.”

________________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: Regione promuove cultura e creatività

Milano, 2 Novembre 2015 – “Un quarto dell’indotto generato dalle imprese culturali e creative italiane è prodotto in Lombardia”. Commenta così l’ultimo studio di Lombardia Speciale (http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it/) Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, che prosegue: “I primati lombardi in questo ambito sono numerosi: la nostra regione ospita il maggior numero di imprese culturali e creative, ed è prima anche per posti di lavoro creati. Regione Lombardia ha favorito questo processo di crescita e sviluppo attraverso la pubblicazione di numerosi bandi e misure di sostegno economico: penso al bando “Innovacultura”, o anche ai progetti realizzati grazie alla collaborazione con Fondazione Cariplo. Insomma, in Lombardia noi nella cultura e nella creatività ci crediamo davvero”.

_______________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: Regione promuove processi di innovazione

Milano, 26 Ottobre 2015 – “Dalla Lombardia parte un terzo delle richieste di brevetto europeo italiane: nel decennio 2004 – 2013, il 32,9% delle domande arriva dalla nostra regione”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, l’ultimo focus di Lombardia Speciale(http://www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it), dedicato al tema dell’innovazione. “La linea di intervento che abbiamo voluto seguire e sulla quale il Presidente Maroni insiste sempre, è quella di puntare sul futuro, investendo sul presente: l’innovazione e la digitalizzazione sono passaggi obbligati per ogni impresa. Come Regione Lombardia abbiamo sempre sostenuto il processo di brevettazione delle imprese, attraverso numerosi bandi: l’ultimo in ordine cronologico è “Ricerca e Innovazione”, le cui misure C, D e E usciranno entro fine 2015, anche grazie ai fondi POR FESR aggiuntivi che siamo riusciti a ottenere. I dati testimoniamo la nostra ferma volontà di sostenere l’innovazione e lo sviluppo, a tutti i livelli”.

______________________________________

Lombardia Speciale: la Lombardia primeggia anche in ambito artistico

19 ottobre 2015 - ”Sentiamo tanto parlare di investire nell’arte e nei beni culturali. Sentiamo dire che con la cultura si può fare sviluppo. Vero, ma è vero in Lombardia. La Lombardia è una regione che, oltre a primeggiare in ambito economico e amministrativo, si distingue anche per quanto riguarda il patrimonio culturale: oltre ai 10 siti riconosciuti dall’Unesco come ‘Patrimoni dell’umanità’, numerose sono le mostre e gli eventi dedicati al mondo dell’arte”. Commenta così Massimo Garavaglia, assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, l’ultimo studio di ‘Lombardia Speciale’ (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it).“Mostre ed esposizioni – prosegue Garavaglia – hanno generato, nel 2014, un volume di affari il cui valore è pari a poco più del 40% del totale italiano, più del doppio di quello del Centro sommato a quello del Sud. Come Regione Lombardia, vogliamo investire sulle nostre eccellenze culturali e artistiche: se vengono valorizzate e gestite in maniera adeguata, possono generare cifre importanti come quelle contenute in questo studio”

______________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: la Lombardia è il posto giusto dove investire

Milano, 12 ottobre 2015 – “Regione Lombardia è stata premiata dal Financial Times come la regione più attrattiva del Sud Europa per il biennio 2014 – 2015, e non a caso: negli ultimi anni c’è stata una continua crescita di investimenti esteri nella nostra regione, anche grazie alla politiche da noi adottate” Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, il report odierno di Lombardia Speciale (www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it), dedicato agli investimenti esteri. “La Lombardia è il posto giusto dove investire” prosegue Garavaglia, “e noi vogliamo sostenere gli imprenditori stranieri, come con il programma “Invest in Lombardy”, che dal 2012 ha permesso 83 investimenti per oltre 120 milioni: tutto ciò ha avuto positive ricadute sul territorio lombardo, generando occupazione, crescita, sviluppo economico. Anche l’Europa stessa attesta l’attrattività lombarda: i fondi europei destinati alla Lombardia per il periodo 2014 – 2020 ammontano infatti a 2 miliardi, 600 milioni in più rispetto alla precedente programmazione. Come Regione”, conclude Garavaglia, “vogliamo far sì che questo processo di sviluppo e crescita aumenti ancora di più, a beneficio di tutti gli attori coinvolti. Ovviamente, Regione Lombardia è anche la regione che con i suoi imprendit ori fa più investimenti all’estero. E’ proprio il grado di apertura, in entrata e in uscita, della nostra economia che ci rende così competitivi”.

______________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: in Lombardia si pagano meno tasse locali

Milano, 5 ott. 15 – “Le spese per imposte regionali e locali di una famiglia lombarda sono inferiori rispetto sia alla media nazionale, sia alla media delle regioni a statuto ordinario.” Ha commentato così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, il report di “Lombardia Speciale”, da oggi online, dedicato alla finanza locale. “La Regione e il sistema degli enti locali lombardi aiutano concretamente i cittadini contenendo la pressione fiscale. Così facendo, si favoriscono gli investimenti, la ripresa e lo sviluppo: aumentando le tasse invece si ottiene il risultato opposto”.

______________________________________

Lombardia Speciale, Garavaglia: Lombardia prima regione d’Italia per l’export

Milano, 28 Settembre 2015 – “La Lombardia è la prima regione italiana sia sul fronte dell’export, sia su quello dell’import: gli stati e le regioni con il più alto grado di apertura verso l’estero, sono anche le più sviluppate”. Commenta così Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia, Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia, il report oggi pubblicato da Lombardia Speciale. “La Lombardia da sola fa più della somma dell’export dell’intera Italia centrale e meridionale. Questi dati mostrano chiaramente il valore che, come Regione Lombardia, diamo alle nostre imprese, vere eccellenze in grado di competere in ambito internazionale. Con numerose misure, vedi la recente sui Minibod, abbiamo sostenuto e sosteniamo gli imprenditori che vogliono allargare i loro commerci anche all’estero. Ancora una volta, Regione Lombardia aiuta concretamente chi vuole fare impresa: e i dati ci danno ragione.
Sul sito di Lombardia Speciale potete trovare numerosi approfondimenti su questa tematica e, ogni Lunedì, troverete un focus sui motivi che rendono la Lombardia una regione così “speciale”, nei fatti”.