foto_4

L’ASSESSORE DI REGIONE LOMBARDIA: “AVANTI ISTITUZIONI E MONDO DEL VOLONTARIATO PER FAR CRESCERE L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE”

MILANO, 14 MARZO 2017 -  “La grande partecipazione, fatta registrare in questo fine settimana, con anche diverse visite non prenotate, dimostra quanto sia preziosa e meritoria l’opera di Salute Donna nell’ambito della prevenzione”.
E’ quanto dichiara Massimo Garavaglia, Assessore all’Economia Crescita e Semplificazione di Regione Lombardia in relazione alla campagna condotta dalla Onlus fondata e presieduta da Anna Mancuso nel territorio dell’est Ticino.  Venerdì e sabato, infatti, il pullman di Salute Donna ha fatto tappa rispettivamente a Magenta, Sedriano, Marcallo con Casone e Abbiategrasso.

Al termine di questa ‘due giorni’  quasi un centinaio di donne di tutte le età (93 per l’esattezza ndr) – tra queste anche diverse ventenni – si sono sottoposte alla visita senologica gratuita proposta da Salute Donna, grazie alla collaborazione delle dottoresse Laura Balzarotti e Patrizia Castano, oncologhe presso l’Ospedale ‘Fornaroli’ di Magenta, oltre che all’importante contributo di tutte le volontarie dell’associazione.
“Questi numeri – continua Garavaglia – ribadiscono quanto sia necessarie iniziative di questo genere. Anche e soprattutto per quanto concerne l’opera di sensibilizzazione sui soggetti più giovani. Purtroppo, infatti, la letteratura medica piu’ recente, ci evidenzia come problematiche di natura oncologica si presentino con sempre maggiore frequenza anche in una fascia d’età che non rientra nello screening mammografico previsto a livello regionale (ovvero, per donne di età compresa tra i 50 e i 74 anni ogni 24 mesi ndr)”.

In questa prospettiva diventa ancor più encomiabile l’opera che Salute Donna conduce quotidianamente con i suoi volontari su tutto il territorio nazionale” rileva Garavaglia.  “Dal canto nostro –  aggiunge l’Assessore – valuteremo l’opportunità, come Regione Lombardia, di allargare l’attività di prevenzione anche ad altre fasce d’età. Contestualmente, è importante sostenere progetti come questi che meritano di essere ulteriormente potenziati”.
Ad oggi, infatti, Salute Donna Onlus, per quanto riguarda il Magentino Abbiatense, oltre  alle sedi all’interno dei due nosocomi,  dispone di un proprio ambulatorio presso il Comune di Sedriano, dove con cadenza quindicinale vengono effettuate visite senologiche. In prospettiva, si pensa di allargare il servizio a Marcallo con Casone, dove l’Amministrazione è già impegnata nell’offrire uno spazio all’interno degli ambulatori comunali. Ma anche altre Amministrazioni, come quella di Turbigo, si stanno muovendo nella medesima direzione.  “Sono iniziative a cui va il nostro applauso – conclude Garavaglia – e che come Regione Lombardia intendiamo sostenere“.